Puta caso..

 

Esco adesso per andare a lavoro, lascio dietro di me l'ultimo sguardo sulla cucina pulita, già pronta per accogliermi al ritorno, sporcandosi con me di farina e di spezie, di zucchero e uovo, per togliermi dalla bocca il sapore amaro e velenoso delle ore malpagate, costrette, con il dolce profumo della preparazione dei biscotti per le colazioni della settimana appena iniziata.

Leggo un passo dell'Artusi, regalo prezioso, un'edizione vecchissima che profuma di saggezza culinaria, di conoscenza di altri tempi, ancestrale. "Puta caso si trovasse fra le mani un pezzo di magro di 6-700 grammi, lo si potrebbe….". Puta caso. Storia di un'arte povera che costruiva ricchezze nei palati stancati dal lavoro.

Sogno, profumi d'altri tempi.

Replacing Emoji...

Rispondi