Persepolis 2008

 

Ho riso, ho pianto, mi ha incuriosito, affascinato, appassionato. Non avrei mai voluto veder scorrere i titoli di coda… insomma: Persepolis è uno dei più bei film degli ultimi anni. La capacità di narrazione mischiata all' esaltazione delle contraddizioni, al lessico meticcio, al sarcasmo cinico, pungente ma mai eccessivo, uniscono i punti di una tela magica su cui si disegna la storia dell' Iran degli ultimi venticinque anni che fa da contorno ad una trama incredibilmente avvincente.

E' un film schierato che sa essere duro sia con l'estremismo religioso, sottolineando le assurdità ed i paradossi di un regime che ha schiacciato le speranze di libertà di un popolo intero, sia con quell' occidente che allunga le mani sul teatro mediorientale inscenando copioni di morte e distruzione, che vende armi ed orchestra conflitti, disfa governi ed erige regimi.

Non dico altro, solo "andatevelo a vedere!", perchè merita più di quello che qualsiasi mia improvvisata recensione potrà mai spiegare. 

4 commenti su “Persepolis 2008”

  1. Minu stai tranquillo… lo sai che ho una certa passione per la pirateria 😉 è già in divx per il nostro prossimo cineforum.

  2. al “kapannone” di Grosseto ce lo guardiamo proprio stasera per il nostro rituale cine forum… Eh Eh

    Compliments per il blog
    Salutissimi a tutti i senesi, Giulia gc* di Gr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *