Marchetta @ Eastpack

Una marchetta simil-pubblicitaria ogni tanto non fa mai male e poi di questo obbrobrio della Zombie Music by Zed ne avrei parlato comunque. Eastpack questa volta, nello strafare, è andata fuori dai binari. Il video musicale che propone per lanciare la sua campagna fa venir voglia di distruggere a testate anche lo schermo del mio preziosissimo macbook: lo zombie mal truccato, con gli altoparlanti sulle orecchie, che sembra rubato ad una parodia di Fallout 3 non attecchisce proprio. E non capisco sinceramente quale sia la necessità: Eastpack è un marchio serio, affermato, che non ha bisogno di lanciare fumo negli occhi dei potenziali acquirenti. Con uno dei loro zaini ho girato la Palestina, un paio di g8 in giro per il mondo, Parigi in mezzo agli scontri del CPE e anche qualche vacanzina più tranquilla, ed è ancora lì, con tutti i segni che ho voluto lasciargli addosso (scritte, date, pensieri vaneggianti) e niente più. Robusto come una punta di diamante, serio, affidabile. Tutto quello che chiedo ad uno zaino, ad una tracolla o ad una custodia. 

Niente zombies stonati che mi spaccano le orecchie (e non solo), niente veline seminude con strumenti musicali spalmati sulla schiena, niente Chocolat.

I riferimenti della campagna li trovate su http://www.party-belt.com/ e, per chi ancora non ha abbandonato Facebook, sul gruppo http://www.facebook.com/partybelt

[http://www.youtube.com/watch?v=9_N2VIg0XTw]

Rispondi