Di ritorno..

Non è il post, questo, dove racconterò il pazzesco viaggio attraverso la Romania (per quello ci vogliono ancora un paio di giorni). Forse non è nemmeno un post ma una confusa accozzaglia di notizie, titoletti, immagini e sensazioni che danno il giusto senso di questo ritorno alla vita attiva fuori dal relax vacanziero.

– Algeria: 43 morti in un attentato. Afghanistan: 10 soldati francesi e 13 guerriglieri morti durante un attacco. Georgia: truppe russe ancora lontane dal ritiro. Scontri fra le milizie tribali in Pakistan. Un' autobomba esplode in Turchia. E tutto in un solo giorno. 

"Sedicenne tolto alla madre perchè di Rifondazione" questo il titolo di un articolo su Repubblica in cui si spiega che ormai in Italia essere comunista è diventato un elemento che pone al margine della società e che riduce drasticamente i diritti elementari di un essere umano. (stasera guardate Primo Piano e aspettatevi un post a brevissimo).

– "L'Indipendent attacca: in Italia tutto ciò che è divertente è vietato". Io direi qualcosa di diverso: in Italia ormai l'ondata secu-Autoritaria ha preso il sopravvento sul buonsenso (quello minimo eh!)

– Arrivato all'aeroporto di Pisa, l'altro giorno, la prima cosa che ho visto è stata questa:

 

IL MONUMENTO AL PICCIONE (??)

Giuro che la voglia di ripartire subito è forte. 

Rispondi